GLI ADRIESI RACCONTANO ADRIA

itAdria

DOVE MANGIAMO TRADIZIONI

I Piatti Poveri Civiltà Contadina Scopriamoli da: Trattoria alla Rosa

Piatti Semplici

A soli 7 km dal centro di Adria, andiamo a scoprire il luogo e la cucina dove sono gelosamente custodite; le golose ricette dei piatti poveri della civiltà contadina . Nella località denominata Possionanza, da ben 51 anni, proprio nel bel mezzo della ridente campagna adriese nella frazione di Bellombra; si trova l’antica Trattoria alla Rosa. Da sempre creata e gestita dalla famiglia Rigoni; attraverso i numerosi e laboriosi fratelli. Luogo in cui mangiare è universalmente conosciuto dagli avventori più assidui; come il tempio della genuinità e bontà dei propri piatti. Abbiamo incontrato nell’occasione Maria Romana Rigoni attuale gestore della rinomata Trattoria; che ci ha raccontato il motivo di tanto successo nel campo della ristorazione di qualità, nel nostro territorio.

Maria Romana Rigoni
Adria- frazione di Bellombra Maria Romana Rigoni nella sua Trattoria alla Rosa

I Piatti Poveri Civiltà Contadina origine e storia conservata nelle ricette da sempre

Con semplicità disarmante; Maria Rosa ci ha accolto nella sua Trattoria immersa nei campi coltivati nel cuore del Polesine. Da subito abbiamo percepito lo spirito che lei adesso, e prima dei suoi predecessori; ha animato l’impresa di questo bellissimo luogo di ristorazione. Cioè: orgogliosi di essere contadini da generazioni. E sopratutto: di vivere intensamente il rapporto con la natura e le sue stagionalità; interpretandole sapientemente in cucina. Esaltandole e manipolandole con maestria, come nessuno sa fare, attualmente, meglio di Maria Romana Rigoni con i suoi storici fornelli di famiglia.

L'esterno Della Rosa
Adria- Bellombra Trattoria alla Rosa

Ora poniamo qualche domanda a Maria Romana. Raccontaci Maria quando è nata e come l’idea da parte della vostra famiglia; di iniziare questa attività di ristorazione:” La nostra famiglia è di umili origini contadine, e composta da ben 7 fratelli. Si è resa necessario nel 1969 oltre all’agricoltura di trovare un’ulteriore forma di sostentamento per la nostra numerosa famiglia. Ecco, che da un’intuizione di mia sorella maggiore Rosa è scaturita l’idea di aprire una trattoria; con i piatti semplici della stagionalità contadina. E offrire un servizio di trattoria, ai contadini che lavoravano nei campi del nostro territorio”.

I piatti poveri Faraona
Trattoria alla Rosa – piatto tipico la faraona in tutte le sue declinazioni

Utilizzando fin da subito i prodotti coltivati e gli animali allevati nella vostra azienda agricola?Esatto, basandoci sui nostri prodotti di coltivazione e dai nostri piccoli allevamenti di allora. Garantendo la genuinità e offrendola a chi se ne intendeva; proprio ai contadini come noi. Con i piatti stagionali che tutti ben conoscevano. Piatti poveri non elaborati ma genuini”.

I piatti poveri La Pasta Fatta A Mano
Trattoria alla Rosa- pasta fresca realizzata rigorosamente a mano

Menù stagionali con prodotti rigorosamente appartenenti al periodo, come da tradizione contadina

Tutto realizzato rigorosamente a mano Maria Romana nella vostra trattoria?: “Certo, da sempre. Qui la stagionalità e manualità regnano fin dall’inizio. Mai fare tutto di corsa! Ogni piatto e la sua realizzazione, ha i propri tempi ed il suo periodo. La pasta ad esempio viene fatta tutta, nessuna esclusa, a mano da noi; come da nostra tradizione. Con gli ingredienti più freschi e genuini ovviamente. Per noi poi è un vero e proprio rito. E i nostri numerosi clienti, ci apprezzano proprio per questo”.

I piatti poveri Tagliatelle
Trattoria alla Rosa – le Famose Tagliatelle al ragù

Maria Romana potresti farci conoscere in esclusiva una delle tue più gustose ricette; che hai studiato nel tempo e fatto conoscere ai tuoi clienti più affezionati?: ” Si volentieri. Vi propongo di realizzare il Baccalà alla Barcara; un piatto tipico di Adria e dei suoi antichi pescatori. Il procedimento è di battere per bene il baccalà. Immergetelo in acqua, per 2/3 giorni fino a quando si gonfia a dovere. Si toglie la lisca e si riempie con sardine salà insieme ad aglio, capperi e prezzemolo.

Continua la procedura Maria Romana per la ricetta-

Infine si arrotola, si lega; e si cuoce lentamente per un paio d’ore. Ecco realizzato un piatto d’avvero buono, intriso di storia del nostro territorio. Ma sopratutto un piatto povero di allora; che ai nostri giorni potrebbe essere considerato una ricetta da chef stellato. Ma che in realtà proviene da una cucina povera e di umili origini. Che io e la mia famiglia; ci tramandiamo da decine di anni”:

Maria Romana Rigoni – La ricetta della Esse (video Anita Gallimberti)

Informazioni sulla Trattoria alla Rosa B&B la Possionanza:

Strada Tre Ponti 8/A Bellombra (Ro) telefono 0426 41300 –

Chiuso il Lunedì

sito web www.trattoriaallarosa.it

e-mail:[email protected]

I Piatti Poveri Civiltà Contadina Scopriamoli da: Trattoria alla Rosa ultima modifica: 2020-08-17T08:50:00+02:00 da Doati Marco
To Top