SPORT STORIE

Una squadra da primato: Alè Adriese la storia calcistica della città

8 (1)

Il cuore blu-granata batte forte per la squadra della città. Il gruppo di calciatori sta ripagando in modo tangibile questo affetto con risultati esaltanti. Attualmente con 21 punti è prima in classifica, nella Serie D  girone C. Un popolo di tifosi segue l’Adriese con autentica passione: sia quando gioca in casa, che in trasferta. Un secco 4 a 1 in casa con il Trento, sabato scorso, nella nona giornata, da lo spessore calcistico della attuale compagine. Conosciamo quindi insieme con questo articolo, la sua bellissima storia in breve.

Adriese-Squadra Campionato 2018/2019

Anno di fondazione 1906. Inizia la storia calcistica Adriese

La prima società sportiva della città nasce nel 1906 con il nome l’Aquila di Adria. Nei primi anni di attività gioca prettamente in ambito locale. Nel 1915 cambia la denominazione in Società Sportiva Forti e Liberi Adria. L’attività sportiva rimane circoscritta all’ambito territoriale fino al 1923 allorché la Forti e Liberi s’affilia alla F.I.G.C. Seguono due anni caratterizzati da partecipazioni estemporanee a tornei.  Poi il club muta ancora nome, dapprima in Associazione Calcio Adria e successivamente in Società Sportiva Adriese e finalmente inizia a scalare le categorie minori venete, fino ad arrivare nel 1936, a militare in Prima Divisione.

Adria- L’Adriese nelle cronache dei giornali sportivi

L’adriese dalla seconda guerra mondiale in poi

L’attività sociale subisce una battuta d’arresto durante la seconda guerra mondiale. Nel 1945 con la riaffiliazione alla Federcalcio, riparte la storia del clubora appellato Unione Sportiva Adriese. Durante l’anno 1950 l’Adriese partecipa a numerosi campionati interregionali, per poi tornare nelle serie minori fino al 1972, quando conquista di nuovo la Serie D. Sei anni dopo, nel 1978, riesce a salire in Serie C2, dove rimane per tre stagioni. Dopo due retrocessioni consecutive nel 1981 e nel 1982, l’Adriese permane nel calcio regionale per circa un decennnio: la Serie D viene riconquistata nel 1995. Seguono altre stagioni caratterizzate da un rendimento altalenante: i blu-granata oscillano tra Eccellenza, Promozione e Serie D/Interregionale.

Adria- Stadio Bettinazzi i Tifosi in Tribuna

Dopo 3 anni di Eccellenza, nel 2009 vince il Girone B e ritorna nel massimo campionato dilettantistico

Al termine della stagione 2010/2011, conclusasi con la retrocessione in Promozione dopo aver chiuso all’ultimo posto il proprio girone di Eccellenza, in concomitanza con le dimissioni di Olivo Frizzarin (da otto anni alla presidenza) e l’ingresso del nuovo patron Luciano Scantamburlo, la società muta denominazione in Unione Sportiva Dilettantistica Adriese 1906. La squadra assemblata da questa nuova compagine societaria ottiene la promozione in Eccellenza nella stagione 2012/2013. Nelle tre stagioni che seguono la squadra mostra un crescente rendimento: al primo anno si salva ai playout, poi si piazza undicesima, poi ancora seconda (venendo eliminata nei playoff nazionali dalla Fezzanese) e infine, nel biennio 2015/2016, vince il proprio gruppo e risale in Serie D.

2018-Adriese Clodiense foto

Le ultime stagioni

Nell’annata 2016/2017, dopo una partenza difficoltosa (il girone di andata viene chiuso con solo 12 punti all’attivo), l’arrivo in panchina di Gianluca Mattiazzi consente alla squadra di evitare la retrocessione diretta e infine di salvarsi ai playout contro la Ribelle. Nella stagione sportiva 2017/2018 ritorna nel girone Veneto e conquista la quinta posizione in classifica generale che consente la partecipazione al primo turno dei playoff per accedere alla Serie C, ma a Campodarsego la gara termina 2 a 2 dopo i tempi supplementari con i locali che passano al turno successivo. Nell’annata 2018/2019 la compagine granata, sempre con presidente Luciano Scantamburlo, viene affidata a Michele Florindo, ex giocatore granata che attualmente sta mietendo successi, di partita in partita.

140px Logo Of Us Adriese.svg

 

Doati Marco

Autore: Doati Marco

Molta osservazione e poco ragionamento conducono alla verità, molto ragionamento e poca osservazione conducono all’errore. (Alex Carrel)

Una squadra da primato: Alè Adriese la storia calcistica della città ultima modifica: 2018-11-13T10:30:23+00:00 da Doati Marco

Commenti

To Top