La città di Adria ha un’anima ecologista? Ecco cosa si fa per l’ambiente – itAdria

itAdria

LO SAPEVI CHE NEWS

La città di Adria ha un’anima ecologista? Ecco cosa si fa per l’ambiente

Simbolo Auto Ricaricabile

La città di Adria ha un’anima ecologista? La domanda sorge spontanea, dopo una risposta negativa, ad un cittadino residente (suo malgrado si evince dal testo) del comando polizia municipale della città etrusca alla richiesta di permesso di parcheggio sulle strisce blu gratuito per utilizzo di un’auto full elettric 100%. Come da normativa nazionale, che lo prescrive. Però si capisce dalla normativa stessa; è applicabile a discrezione dell’amministrazione del comune. Che la deve accettare e applicare sul proprio territorio.

Adria Piazza Garibaldi
Adria – Piazza Garibaldi

Nel caso specifico la città di Adria non ha deciso, sia questa che le precedenti amministrazioni, di prediligere questa forma di beneficio alle auto full elettric. Da questo caso specifico ci siamo chiesti, la città di Adria ha un’anima ecologista? Abbiamo posto direttamente la domanda all’assessore competente all’ambiente della città etrusca Matteo Stoppa.

Matteo Stoppa
Matteo Stoppa – Assessore Ambiente Città di Adria

La città di Adria ha un’anima ecologista?

Assessore Stoppa, partiamo dalla domanda principale, ritiene che la città sia sensibile all’ambiente?:” Si, è abbastanza attenta, posso attribuire un 7 su 10 come voto (simbolico) alla popolazione perchè e veramente attenta e sensibile all’ambiente e rispettosa del decoro cittadino. Rimane purtroppo un nocciolo duro che invece non lo è; lo vediamo ogni giorno, nei rifiuti gettati lungo i canali oppure nelle strade di campagna o poco frequentate in cui si ritrovano ogni genere di rifiuti.

Segue StoppaMa sono fiducioso che questo nocciolo duro di persone irrispettose dell’ambiente con l’esempio della maggioranza dei cittadini possa cambiare e cominciare a rispettare il proprio ambiente e territorio. Inoltre grazie all’esempio dell’associazione di volontariato come la Plastic Free (con cui come amministrazione collaboriamo fattivamente), siano fonte propulsiva per queste persone meno attente all’ambiente nel migliorarsi e salvaguardare l’ambiente che ci circonda “.

Stoppa
Matteo Stoppa

Cosa si è fatto per salvaguardare l’ambiente Assessore Stoppa, con questa attuale amministrazione: ” Abbiamo ereditato enormi problemi di siti industriali inquinati vedi Coimpo, Polichimica per citarne alcuni più drammaticamente famosi; ci siamo concentrati nel trovare i fondi per risanare i siti e mettere in sicurezza il territorio relativo e ci siamo fortunatamente riusciti. La sicurezza dei cittadini viene prima di tutto. L‘impegno è stato maggiormente incentrato su questo.”

Non solo emergenza inquinamento anche efficientamento energetico

Solo questo, anche se enormemente importante?: ” Assolutamente no! Molti edifici pubblici di pertinenza del comune sono stati resi efficienti dal punto di vista energetico a cominciare dai plessi scolastici. Cambiando caldaie e installandone di nuove a basso impatto inquinante e migliorando l’efficenza termica delle stesse. Poi gli anni pandemici appena trascorsi, non ci hanno permesso molto altro purtroppo. Anche se devo dire, che grazie all’approvazione del piano del verde da parte di questa amministrazione indirettamente, ma sostanzialmente abbiamo migliorato l’ambiente con una piantumazione di alberi notevole nel territorio; mai effettuata prima“.

Adria
Adria – Riviere – (foto Olga’s Graphic’21)

Riguardo la mancata autorizzazione al cittadino che ha fatto richiesta di permesso sulle strisce blu, con auto full elettric 100%. Permesso non concesso nonostante la normativa nazionale lo preveda; ma non applicata nella città di Adria. Qual’è la sua opinione in merito?: ” Penso ci siano già molte auto elettriche circolanti in città. Non abbiamo un livello di inquinamento tale da giustificare (come nelle grandi città) scelte di rendere gratuiti a queste auto ecologiche i parcheggi blu. Comuni come il nostro inizialmente avevano applicato questa agevolazione, alle auto elettriche ma poi nel tempo sono ritornati sui loro passi, togliendo l’agevolazione. Senza contare che agevolando le auto elettriche nel parcheggio sulle striscie blu, si toglierebbero entrate importanti alle casse comunali”.

Quindi non sarebbe utile sostenere questo tipo di politica di agevolazione per le auto innovative ?:E’ più importante ritengo, progettare di aumentare le colonnine di ricarica offrendo opportunità a chi arriva in città, con questo tipo di auto ecologiche, un incentivo pratico; questo sì ritengo sia un obiettivo da raggiungere magari dalla prossima amministrazione“.

City Car 100 Elettrica
City Car full electric 100%

Noi segnaliamo comunque che purtroppo da dati statistici di settore l’Italia risulta essere uno dei peggiori mercati per veicoli elettrici in Europa. Inoltre continua ad avere un pesantissimo calo di immatricolazioni di vetture full elettric nel bel paese. Un segnale positivo di attenzione all’ambiente arriva comunque dalla città che ha dato il nome al mare Adriatico nelle parole di Matteo Stoppa che per la porta del parco del Delta del Po riteniamo sia fondamentale.

La città di Adria ha un’anima ecologista? Ecco cosa si fa per l’ambiente ultima modifica: 2023-01-25T19:52:01+01:00 da Doati Marco

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x