LO SAPEVI CHE LUOGHI DI RITROVO

Bottrighe riabbraccia i suoi emigrati: “A Vengo a Cà” edizione 2019

Cropped Raduno I Butrigan 2019 1.jpg

Nella splendida frazione adriese di Bottrighe non ci si scorda di nessuno; dei propri amici o parenti emigrati. Ogni due anni è tradizione consolidata di rincontrarsi in un autentico Armarcord Butrigan. Nell’edizione di quest’anno si sono ritrovati in 160 al paese natio per il quarto: “A vegno a cà” ovvero il raduno dei “Butrigan nel mondo”. Attraverso il gruppo facebook I butrigan iè in ogni canton, si è diffuso l’invito a quanti, nel tempo, hanno dovuto lasciare la loro terra. Bottrighe riabbraccia i suoi emigrati: “A Vengo a Cà” edizione 2019

Piemonte-Sardegna-Lombardia-Veneto-Abruzzo-Emilia Romagna le regioni più rappresentate

Due giorni molto intensi per gli emigrati bottrighesi accolti affettuosamente dai loro compaesani e parenti. L’iniziativa ha avuto l’ennensimo grande successo, ritrovandosi con gioia nel ricordare, tra abbracci e commozioni, i tanti momenti insieme trascorsi a Bottrighe. Molti di loro si sono incontrati con vecchi compagni di classe che non vedevano da tantissimi anni. Immancabile la passeggiata lungo gli argini del Po.

emigrati bottrighe I Presenti Alla Poriezione Del Dvd Memorie.jpg

Particolarmente commovente l’incontro con Anna Gregnanin di Cagliari, tornata dopo quarantatre anni. La pregevole visita guidata, curata dal professor Dimer Manzolli, alla fattoria didattica “La Milana”, con l’annesso museo della Repubblica di Bosgattia, ha concluso la gita con l’aperitivo ed il calssico “pan e salame”. 

Bottrighe riabbraccia i suoi emigrati: “A Vengo a cà” edizione 2019

emigrati bottrighe I Bontemponi Animano La Festa Dei Butrigan.jpg

È seguita poi la cena conviviale all’hotel Stella d’Italia di Adria. Il giorno seguente, nell’affollata chiesa di San Francesco, si è svolta la messa dell’emigrante. Celebrata da monsignor Antonio Cappato, già parroco del paese per 41 anni. La cerimonia è stata commentata da appropriati canti dal locale gruppo folkloristico “Bontemponi”. Il gruppo inoltre, in sala polivalente ha poi intonato l’inno “Oh Bottrighe!”. Commovente la proiezione di “Memorie”, dvd realizzato da Nerino Albieri e Nicola Donà, consegnato poi a tutti i partecipanti.

emigrati al 4 raduno di Bottrighe

Il sindaco Omar Barbierato; ha portato il saluto dell’amministrazione comunale. Legandosi alla bella lettera inviata dal collega Roberto Montà di Grugliasco. Città della cintura torinese, sottolineando l’importanza ed i legami con gli emigrati. Complimentandosi con gli organizzatori, che in questo modo non dimenticano i figli della terra natale. Ha ricordato altresì quando nel 2016, i Bontemponi, tornati a Grugliasco per la terza volta, parteciparono alle celebrazioni per l’inaugurazione di Largo Polesine nella sua città. 

Ricordi ed emozioni per una due giorni indimenticabile!

La Torta Che Festeggia Il Raduno

La comitiva, ha poi festeggiato con una conviviale all’hotel Olimpya del lido di Rosolina mare. Qui, tra brindisi e canti dei Bontemponi, prima del taglio della mega torta, è seguito l’omaggio floreale alla 96enne Rina Levada; la più longeva degli emigrati intervenuti. Arrivata da Bologna, omaggio da parte del dottor Antonio Boni presidente del Gruppo Sportivo.

emigrati bottrighe Il Gruppo Del 4 Raduno Butrigan In Chiesa Con Parroco E Sindaco.jpg

Vari gli interventi di gratitudine degli ospiti, molto emozionati, nel riconfermare in questo modo il forte attaccamente al paese natio, che mai hanno dimenticato. Qualcuno di loro si è poi soffermato qualche giorno in più per visitare Adria ed il museo archeologico nazionale, il Delta del Po e Chioggia. Loretta De Grandi, da Montemagno in Piemonte, è giunta qualche giorno dopo, impossibilitata a partecipare al raduno e scesa comunque qualche giorno per incontrare amici e parenti.

Si ringrazia per le fonti e la collaborazione all’articolo Roberto Marangoni e per le foto Doriano Bolzoni

Doati Marco

Autore: Doati Marco

Molta osservazione e poco ragionamento conducono alla verità, molto ragionamento e poca osservazione conducono all’errore. (Alex Carrel)
Bottrighe riabbraccia i suoi emigrati: “A Vengo a Cà” edizione 2019 ultima modifica: 2019-10-09T08:00:57+02:00 da Doati Marco

Commenti

To Top