GLI ADRIESI RACCONTANO ADRIA

itAdria

ANNUNCI CULTURA

Lo Sguardo del Buio: Il Cieco D’Adria in mostra, visto dal Tintoretto

Conferenza Stampa Mostra

Sta per iniziare, una nuova avventura postuma per il nostro più illustre concittadino adriese. Legatus presso la Serenissima Repubblica; Luigi Groto. Lo conosceremo in tutti i suoi risvolti storici attraverso la mostra: “Lo sguardo del Buio”. Esposizione a lui interamente dedicata; presso il Museo Archeologico Nazionale di Adria; dal 15 Febbraio al 17 Maggio 2020. Nella conferenza stampa di presentazione della mostra, presso il palazzo municipale; non con poca emozione ed orgoglio, il Sindaco Omar Barbierato ha pre-annunciato la realizzazione della stessa e inaugurazione il 15 Febbraio prossimo. Presenti all’annuncio i giornali locali e gli attori protagonisti dell’organizzazione dell’evento veramente epocale per la nostra città.

Copertina Facebook

Lo Sguardo del Buio: Il Cieco D’Adria in mostra, visto dal Tintoretto.

L’idea nasce essenzialmente dal desiderio di valorizzare l’ormai famoso dipinto del Tintoretto, restaurato nel 2002 dal Rotary Club di Adria. La tela una volta riportata all’antico splendore è rimasta da quella data, pressoché sempre ed esclusivamente appesa nell’ufficio del Sindaco a Palazzo Tassoni. La nostra redazione di itAdria.it appena nata da un mese allora, nel mese di ottobre 2018 ha lanciato l’idea di valorizzare il quadro che tanta storia incarna e che dalla mano del famoso pittore Tintoretto è stata realizzata; ma mai con certezza scientifica a lui consacrata. Abbiamo invitato allora Ester Brunet esperta del Tintoretto (autrice del volume la Bibbia secondo Tintoretto) a visionarlo ed a attribuirne con maggior certezza la scuola. Da allora in collaborazione con l’amministrazione comunale e la direzione del Museo Archeologico si è progettata una mostra espositiva dedicata al personaggio Luigi Groto. Una mostra completa però, che valorizzasse tutte le sue declinazioni artistiche, ma che avesse comunque al centro, il famoso ritratto del Tintoretto.

Luigi Groto - ritratto attribuito al Tintoretto

Luigi Groto il Cieco D’Adria

Nasce ad Adria il 7 Settembre 1541, a otto anni perde la vista, scrive commedie, poesie, rime che hanno avuto molto riverbero in Inghilterra. Da queste notizie si è ipotizzato che William Shakespeare abbia basato la sua creazione, Romeo e Giulietta sull’opera l’Hadriana del Cieco D’Adria. Di questo argomento abbiamo sempre come redazione riportato queste notizie, che trovate ampiamente enfatizzate sulle nostre pagine. Recita Luigi Groto, nell’Edipo Re di Sofocle, durante l’inaugurazione del Teatro Olimpico di Vicenza nel 1585. Muore il giorno 13 dicembre 1585, a Venezia nel giorno di Santa Lucia patrona della vista e dei ciechi.

Lo Sguardo del Buio Museo Archeologico Nazionale Di Adria
Entrata del Museo Archeologico di Adria luogo della mostra

La mostra Lo sguardo del buio in particolare

La mostra esplora in particolare l’iconografia di Luigi Grotto detto il Cieco D’Adria: dai ritratti nei frontespizi dei suoi libri, pubblicati tra il ‘500 e ‘600, fino al ritratto che è stato realizzato nella bottega del Tintoretto nel 1582; dai busti eseguiti nel XVIII e XIX secolo alla tela di Felice Boscaratti (XVIII), in cui il Cieco D’Adria sta dettando un testo ad un suo allievo. Il ritratto, l’opera più prestigiosa esposta per l’occasione presenta la cecità esplicitamente, evento singolare per l’epoca in cui la bellezza e la perfezione era ricercata e i difetti fisici mascherati. Sempre nella mostra è presente un busto ligneo, opera di anonimo, collocato nel 1762 in una nicchia sopra la lapide che segnalava la tomba del Groto nella Cattedrale di San Giovanni di Adria, dove tuttora si trova infissa. Ma proprio per la cecità del Groto e che questa comunque non ha impedito al famoso drammaturgo di poter esprimersi nelle sue opere; la mostra avrà un approccio multisensoriale rivolto agli ipovedenti e ai non vedenti. Con riproduzione di opere in 3 D e testi in Braille.

Una collaborazione attiva tra gli ideatori e sostenitori del progetto mostra: Lo Sguardo del Buio

Lo Sguardo del Buio Gli Attori Del Progetto Mostra Min
I protagonisti e realizzatori del progetto mostra : Lo Sguardo del Buio sotto il ritratto del Cieco D’Adria

Hanno collaborato al progetto oltre all’amministrazione comunale con il Sindaco Omar Barbierato e l’assessore al Turismo Micheletti, la direttrice del Museo Archeologico di Adria Dott.ssa Alberta Facchi. La presidente della Pro Loco di Adria Letizia Guerra. Alessandro Ceccotto, in particolare che ha curato allestimento e coordinamento della mostra. Il presidente di BancaAdria Vianello in qualità di sponsor insieme a Delta Consulting s.r.l. Infine itAdria.it by italiani.it in qualità di Media Partner per tutto il periodo della mostra.

Informazioni per visitare la Mostra

La mostra è compresa nel biglietto d’ingresso del Museo Archeologico Nazionale di Adria. I prezzi del biglietto sono: Intero €. 4,00- Ridotto (dai 18 ai 25 anni) €. 2,00- Gratuito dai 0 ai 18 anni- Gratuità ministeriali. Visite Guidate: studio D telefono 329 4161935 Orari: dal lunedì al sabato e 1^ domenica del mese 8:30- 19:30 – domenica 14:30 – 19:30

siti di riferimento :

www.comune.adria.ro.it

www.polomusealeveneto.beniculturali.it

pagina Facebook : losguardodelbuio

Fonte editoriale : lo sguardo del buio il Cieco D’Adria e il Tintoretto a cura di Alessandro Ceccotto (Pro Loco Adria)

Lo Sguardo del Buio: Il Cieco D’Adria in mostra, visto dal Tintoretto ultima modifica: 2020-01-31T08:00:47+01:00 da Doati Marco
To Top