CIBO CUCINA TRADIZIONALE

Marafanti un piatto tradizionale forse dimenticato?

Ricettario Marafanti

Siamo nel mese di dicembre e sicuramente molti stanno già pensando, alle portate gastronomiche, da preparare per le tavole natalizie. Quindi vorrei parlarvi di un piatto caratteristico della tradizione delle festività natalizie polesane. Il nome di questa preparazione particolare è Marafanti. Però il nome spesso mutava anche in Malafanti. Fatto sta che questo piatto tradizionale oggi giorno non lo si più prepara spesso; ma appartiene alla nostra tradizione culinaria più antica, per cui mi sembra doveroso dedicare particolare attenzione ai Marafanti un piatto tradizionale forse dimenticato.

Marafanti un piatto tradizionale forse dimenticato? Preparazione dalle mille sfaccettature.

Marafanti un piatto tradizionale forse dimenticato..JPG

Facendo ricerche personali su questo piatto per il mio articolo, ho notato come questa specialità tipica, fosse veramente particolare. Lo ritroviamo infatti in uno dei testi di Scappi, cuoco importante che fu al servizio di Papa Pio IV nel 1536. Nelle opere del cuoco viene citata una preparazione che aveva sicuramente ingredienti diversi; ma il nome e l’aspetto erano circa quelli dei Marafanti polesani. Il nome di questa preparazione probabilmente era Mille Fanti. Però oltre a questa coincidenza, ricercando ulteriormente su questa tipica ricetta è emerso che la stessa non erano un piatto prettamente quotidiano. Infatti, i Marafanti si consumavano in determinati periodi dell’anno. Cioè il primo dell’anno, durante l’Epifania e a Carnevale. Quindi un piatto rituale tipico dei giorni in cui avveniva il passaggio da un periodo dell’anno ad un altro.

Malafanti e Marafanti negli ingredienti dei simboli.

Marafanti un piatto tradizionale forse dimenticato. JPG

Esponendo la preparazione, dovremo rivelare un po’ dei suoi ingredienti. Ma non solo; dovremo anche spiegare cosa sono questi Marafanti. I Marafanti si possono definire molto “semplicemente” come una zuppa a base di polenta. Gli Ingredienti tipici sono: farina da polenta; zampe di maiale; fagioli. Questi gli ingredienti che ricorrono più spesso nelle varie ricette.

Dialetto e lingue nel tempo hanno diversificato la vera ricetta: Marafanti un piatto tradizionale forse dimenticato?

Però le variazioni linguistiche e dialettali nel tempo all’interno di questa ricetta si riverberano; anche nelle variazioni a livello dei vari ingredienti specifici. Quindi spesso il brodo in cui veniva cotta la polenta era fatto o con le ossa di maiale o con le zampe; altri ci aggiungono in più una salsiccia o della cotenna. Mentre la costante di questa ricetta è che i fagioli sono cotti a parte e ovviamente la farina da polenta. L’elemento simbolico importante di questa preparazione è proprio nelle zampe del maiale. Infatti, nel folklore popolare è presente la credenza: “che mangiare zampe di maiale durante l’epifania sia come azzoppare i cavalli di re Erode che si apprestava ad inseguire il Bambinello“.

I Papariti.

I Marafanti quindi sono un piatto rituale festivo come lo definisce C. Corrain in una sua opera. Un’altra preparazione ha un procedimento simile ai Marafanti; sono i Papariti. Per alcuni studiosi culinari come si legge nel testo Il fuoco Il piatto e la parola, Papariti e Marafanti sono la medesima cosa. La differenza che si nota nelle due preparazioni che si ritrova nel testo citato in precedenza, sta nel fatto che nei Papariti non sono presenti gli ossi, le zampe o la coda del maiale ma sono presenti solo la farina da polenta e i fagioli cotti a parte. Pochi si ricordano, abbiamo menzionato questa antica preparazione. Però fa parte della nostra più profonda tradizione culinaria. Piatto che racconta molto delle nostre origini ed usanze.

Matteo Corazza

Autore: Matteo Corazza

Sono un laureato in Scienze e Cultura della Gastronomia e della Ristorazione presso l’università di Padova. Da sempre appassionato di cucina, ma non solo poichè grazie al mio percorso di studi sono riuscito ad approfondire gli aspetti socio culturali e storici legati al mondo dell’enogastronomia appassionandomi anche alla storia e alle tradizioni del territorio.
Marafanti un piatto tradizionale forse dimenticato? ultima modifica: 2019-12-16T08:38:00+01:00 da Matteo Corazza

Commenti

To Top