Adria legge, tante storie per un estate 2021. - itAdria

itAdria

COSA FARE EVENTI

Adria legge, tante storie per un estate 2021.

Locandina Uno

Si tratta di tre venerdì e un sabato di luglio nella fantastica cornice dei giardini Zen. Nel cuore del centro storico di Adria si svolgeranno degli incontri dedicati ai libri in presenza degli autori. Tra questi due “Etruschi” Adriesi DOC. Adria legge,tante storie per un’estate 2021, è una rassegna culturale mirata a stimolare la lettura, oltre a conoscere gli autori dei libri che verranno presentati. Le date da salvare sono i venerdì 9, 16, 23 luglio, più il sabato 17 luglio.

Locandina Due

Adria legge: Dieci storie quasi vere.

La prima serata, venerdì 9 luglio, il primo libro è quello di Daniela Gambero, ” Dieci storie quasi vere”. Cosi sulla rivista REM scrive di lei Monica Scarpari. Daniela Gambaro vive a Roma, ma è di Adria. Daniela si è laureata in Scienze della Comunicazione all’Università di Padova, ha frequentato il corso di Sceneggiatura al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma e lavora per il cinema e la tv. La sua raccolta è stata finalista e ha ottenuto la menzione speciale al Premio Calvino 2019 Una raccolta di racconti che ha come filo rosso il femminile nei suoi aspetti di oscurità, di mancanza, di desiderio, particolarmente incentrata sul tema della maternità variamente declinato e delineato. Punto di forza del testo una scrittura consapevole, attenta al dettaglio e rivelativa di un buon controllo sui meccanismi emotivi e narrativi”.

Adria legge Locandina Tre

Viaggio nel Delta del Po

Venerdì 16 luglio è la volta di Danilo Trombin con la sua guida sentimentale all’ultima frontiera. Sara’ perché con Danilo, io sottoscritto, ho condiviso molte esperienze lavorative, più giovane di me (lui classe 1972 io 1963). Da lui ho appreso e scoperto il mondo dell’ornitologia, di cui spesso abbiamo trattato in queste pagine. Abbiamo una malattia che accomuna il “mal di delta”, un male struggente, nostalgico, che ci coglie quando siamo lontani dalla nostra terra. E’ una narrazione molto bella quella che fa Danilo nel suo libro. Precisa, pacata, scientifica, obiettiva, e poetica, non per niente in amicizia viene definito “poeta e osei”. Non è il suo primo libro, in precedenza infatti, Trombin ha già pubblicato due libri di poesie: “Dovrebbe essere qui” e “Poesie per chele e carapace”, quel granchio che ci ritrovavamo dentro il cervello dopo le notti brave che ci mordicchiava con le sue chele. Nella prefazione del libro Francesco Petretti scrive: ” Tutti, fra noi, amano questo luogo, molti lo conoscono in dettaglio, ma pochi lo sanno raccontarlo agli altri, , lasciando che ne siano affascinati e profondamente colpiti”. Un libro per tutti da leggere prima di entrare nel Delta del Po ovviamente in punta di piedi.

Adria legge Locandina Quattro

Adria legge: Mistero adriatico.

Un’ altro interessante incontro sarà venerdì 23 luglio. In particolare condurrà Cristiano Vidali, un giovane filosofo deltizio di cui per cronaca dobbiamo citare il suo primo libro “Fine senza compimento. La fine della storia in Alexandre Kojève tra accelerazione e tradizione”. Tornando a Diego Crivellari ha già pubblicato Ha pubblicato i volumi “Matteotti e l’antifascismo in Polesine”, “Scrittori e mito nel Delta del Po”. Diego Crivellari, Laureato in Filosofia all’Università, ha conseguito un master di secondo livello in Editoria cartacea e multimediale alla Scuola superiore di studi umanistici di Bologna, sotto la direzione di Umberto Eco. Nel suo “Mistero adriatico. Il viaggio di Filisto e le radici greche dell’antico delta padano”.. Filisto nacque nel 430 a.C. a Siracusa e ricoprì importanti incarichi militari sotto Dionisio I e Dionisio II. Tuttavia, nel 386 a.C. venne probabilmente esiliato ad Adria (città sotto il potere dei Siracusani): anzi, si suppone che la fossa Filistina, nei pressi di Adria (sede del suo esilio), abbia preso il nome proprio da Filisto. ( Fonte Wikipedia).

Adria legge Evento Speciale

Ma quale vacanza d’Egitto?!

Sabato 17 luglio Davide Romagnani racconta la sua brutta esperienza in Egitto. “Ma quale vacanza d’Egitto?!”. Romagnani è il cantante leader dei I Vallanzaska, un gruppo musicale ska italiano, fra i pionieri dello ska-punk. In breve la sua storia. “«Ero incredulo: ho fatto una foto e ho sbagliato? Senz’altro, ma poi sono finito in una situazione dove non avevo più potere di niente. Dovevo sopravvivere nel senso di non impazzire, ero l’unico occidentale in una cella minuscola con altre 36 persone. È finita bene, ma tra manette, interrogatori, trasferimenti su blindati e un processo farsa, davvero ho avuto paura». Prima di scarcerarlo, «alle 4 del mattino, in un buio pesto, in mezzo al deserto e senza documenti», gli hanno chiesto di dimostrare che fosse davvero un musicista: «Non si fidavano e mi hanno dato una chitarra: ho suonato Three little birds di Bob Marley e poi mi hanno lasciato andare»..

Adria legge, tante storie per un estate 2021. ultima modifica: 2021-07-09T11:00:19+02:00 da Nicola Donà

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x