GLI ADRIESI RACCONTANO ADRIA

itAdria

ARTE COSA FACCIAMO EVENTI

Autunno in musica: al Ferrini si apre la stagione concertistica

Musica Classica

Sarà tutta un’altra musica, con la società concerti Antonio Buzzolla che dopo aver festeggiato nel 2016 i duecento anni dalla sua fondazione, rinnova la sua consolidata collaborazione con il Teatro Ferrini. Questo  autunno propone alla città 3 concerti di spessore. Si tratta infatti, della 212^ stagione concertistica organizzata dall’associazione nei due secoli di attività culturale, a favore degli amici della musica adriesi.

Adria Teatro Ferrini Platea

Il magnifico teatro, per ambiente e acustica eccezionale (così definito dai grandi musicisti internazionali che si sono esibiti sul suo ormai prestigioso palco) ben si presta alla tipologia di eventi musicali cui la società concerti A. Buzzolla propone. La presidente dell’associazione Sig.ra Ronzon, nell’illustrare il programma, ci ha poi precisato con grande soddisfazione che sono in cantiere nella primavera prossima altri  3 concerti di uguale importanza. Inoltre in anteprima ad itAdria ha fornito la notizia, che grazie alla collaborazione sempre più stretta con la direzione del Teatro Ferrini, si organizzeranno in futuro eventi in concorso con società concertistiche di altre importanti città venete.

Le date e i concerti proposti per l’autunno 2018

Il primo appuntamento

Domenica 18 novembre ore 17:00 in cui sarà presentato uno spettacolo teatrale/musicale I labirinti del sogno sulla vita di Robert e Clara Schumann. Testi di Jacopo Laurino ed Elena Galvani, voci recitanti Elena Galvani e Jacopo Laurino; Maria Letizia Grosselli, Soprano; DuoDissonance con i fisarmonicisti Roberto Caberlotto e Gilberto Meneghini. Una storia intensa piena d’arte e di amore. È prevista la partecipazione dell’Ensemble vocale femminile Giardino delle Arti.

Il DuoDissonance

Secondo concerto d’autunno

Domenica 25 novembre Gli archi di Schubert in cui il Trio Hegel presenterà due capolavori assoluti di Schubert il Trio Satz in Si Bemolle Maggiore e il Quintetto d’archi in Do Maggiore. Il Trio Hegel (David Scaroni, violino; Davide Bravo, Viola; Andrea Marcolini, Violoncello) è un gruppo cameristico che in breve tempo ha ottenuto riconoscimenti in numerosi concorsi come il 1° Premio Assoluto al 20° Concorso Nazionale di Musica da Camera “G.Rospigliosi” di Lamporecchio (PT).
Il Quintetto in Do Maggiore è universalmente considerato il capolavoro strumentale di Schubert. La esecuzione di tale brano prevede il sostegno dei Professori Alessandro Simoncini, Violino e Luca Simoncini, Violoncello.

Trio Hegel

Ultimo concerto autunnale

Domenica 2 dicembre con Viva Rossini: viaggio musicale tra Napoli e Venezia.
Il concerto vuole essere un piccolo omaggio a Gioacchino Rossini nell’anno in cui si celebrano 150 anni dalla morte del grande compositore. Da Rossini prende le mosse il programma musicale che comprende arie operistiche e da camera tra le sue più famose. Come la celebre Tarantella o i duetti La regata veneziana e La pesca, tratti dalle Soirées Musicales, che sono autentici gioielli di freschezza melodica con testi, in parte in dialetto, godibili e ammiccanti.
Il programma prevede poi brani musicali di altri compositori italiani come Donizetti, Tosti e Buzzolla, musicista nato ad Adria nel 1815 ed attivo a Venezia anche come direttore di coro e d’orchestra: di lui sono particolarmente apprezzate le Ariette Veneziane, per voce e pianoforte, una delle quali viene proposta all’ascolto.
Nel fantasioso viaggio musicale tra Napoli e Venezia, il programma, quasi interamente italiano, prevede anche alcune incursioni nella musica francese tra cui la celebre Barcarola di Offenbach.
Protagoniste di questo incontro: Miranda Bovolenta, Soprano, Elisabetta Fantinati, Mezzosoprano; Iolanda Franzoso, Pianoforte. E’ prevista la collaborazione straordinaria della scuola di danza Classica e Moderna di Adria.

Miranda Bovolenta Iolanda Franzoso

Autunno in musica: al Ferrini si apre la stagione concertistica ultima modifica: 2018-11-02T10:30:35+01:00 da Doati Marco
To Top