GLI ADRIESI RACCONTANO ADRIA

itAdria

CULTURA ITINERARI

Personaggi simbolo del Veneto: un itinerario dedicato al Groto

Taglio Di Po Stemma

Sarebbe auspicabile che fra i personaggi simbolo del Veneto possa entrare a pieno titolo anche il Cieco d’Adria. Anche la kermesse virtuale dedicata a Luigi Groto organizzata dal Comune di Adria in collaborazione con il Museo Archeologico Nazionale cittadino e la Pro Loco ha messo in luce il valore di questa figura. Rimanendo in attesa della riapertura della mostra Lo sguardo del buio: Il Cieco d’Adria e il Tintoretto prevista per il 5 settembre si propone un percorso culturale ad ampio raggio sulle tracce del Groto.

La fama del Groto varca i confini nazionali

Durante il lockdown ho avuto personalmente modo di avvicinarmi ancora di più alla figura del Groto. Devo dire che il materiale a disposizione sul web su questo illustre personaggio è davvero inesauribile. Tutto ciò è davvero sorprendente. Bisognerebbe, infatti, riconoscere il Groto fra i personaggi simbolo del Veneto. Egli ha attirato l’attenzione di studiosi di letteratura italiana, ma anche di enti e istituzioni stranieri. La sua fama, infatti, ha varcato i confini nazionali tanto che è citato da Ben Jonson nella sua opera Volpone. Questa fu rappresentata per la prima volta nei primi anni del 1600. Ben Jonson (Londra 1572 – Londra 1637), figura di spicco del teatro elisabettiano, fa pronunciare a Lady Politic Would-Be che, oltre al Guarini, conosce Platone, Pitagora, Petrarca e Tasso, Ariosto, Aretino e il Cieco d’Adria.

D’altro canto, come indicato da Barbara Spiaggiari  nei suoi Studi su Luigi Groto e sull’epigramma nei “Shakespeare’s Sonnets”l’opera di Luigi Groto è recepita nelle letterature europee, dalla Spagna al Portogallo, dai Balcani all’isola di Creta. Come pure in Inghilterra, Austria e Baviera.

Un itinerario seguendo le tracce del Groto, auspicando possa essere riconosciuto uno dei personaggi simbolo del Veneto

Riportando il Groto ad una dimensione territoriale circoscritta alla sua regione d’origine, il Veneto, sappiamo che il drammaturgo adriese frequenta gli ambienti intellettuali di Fratta Polesine, Rovigo, Padova, Venezia, Vicenza. Ecco perché seguendo le tracce del Cieco d’Adria si può creare una sorta di itinerario di visitazione. Partendo dal suo paese natale, Adria, si può arrivare a Rovigo dove egli frequenta l’Accademia degli Addormentati e Giovanni Domenico Roncale. Pare che il salotto per i letterati e gli intellettuali di passaggio si trovasse nell’attuale Via Mazzini. Ci si può recare, poi, a Fratta Polesine, luogo in cui frequenta la corte di Lucrezia Gonzaga. Qui si può ancora ammirare Villa Badoer, uno dei capolavori dell’architetto Andrea Palladio al quale il Groto dedica un componimento in occasione della sua morte.

Personaggi Simbolo Del Veneto Villa Badoer
Villa Badoer, Fratta Polesine

Da Fratta ci si può spingere poi sui Colli Berici e in particolare a Costozza di Longare. In questa località il Groto frequenta la famosa Villa Eolia di proprietà della famiglia Trento. Proprio a Francesco Trento il Cieco scrive: “Mai non mi scorderò di Costoggia, la qual se fosse in Oriente crederei che fosse un Paradiso terrestre…”. Proseguendo questo percorso culturale si arriverà anche a Vicenza. Luigi Groto, infatti, ricopre un ruolo importante nell’inaugurazione del Teatro Olimpico, da lui definito l’ottava meraviglia del mondo. L’itinerario potrebbe fare tappa anche a Selvazzano in provincia di Padova. A Villa Emo Capodilista, detta anche “la Montecchia”, fu rappresentata l’Hadriana del Groto, a cui si ispirò Shakespeare per il suo Romeo and Juliet. Sembra, infatti, che nella stessa loggia terrena di mezzogiorno si leggano ancora le iscrizioni che rimandano a questa rappresentazione teatrale

Venezia, una tappa fondamentale nella vita del Groto

Un luogo fondamentale dell’itinerario è Venezia, tanto che alcuni testi riportano Luigi Groto come rappresentante della letteratura del Cinquecento veneziano. All’epoca del Cieco d’Adria Venezia era, infatti, il centro culturale veneto per eccellenza. Egli frequenta sin da giovane gli ambienti dogali. Nota, infatti è la sua orazione recitata in giovane età per il neodoge Lorenzo Priuli. Ancor più celebre l’orazione recitata davanti al Doge Pietro Loredano e al Senato Veneto come ambasciatore della comunità adriese per perorare il progetto del Taglio di Porto Viro.

Personaggi Simbolo Del Veneto Itinerario Chiesa San Luca Di Venezia
Chiesa San Luca Apostolo, Venezia

A Venezia il Groto, oltre a curare le stampe delle proprie opere, frequenta anche il circolo culturale “Ca’ Venier” animato dal letterato Domenico Venier, uno dei modelli del drammaturgo adriese. Sempre a Venezia, in Campo San Luca, nel Sestiere di San Marco, il Groto lasciò la vita terrena, venendo sepolto appunto nella Chiesa di San Luca Apostolo. Qui erano già tumulati gli amici accademici Girolamo Ruscelli e Ludovico Dolce. Nella stessa parrocchia veneziana morirono il poeta Pietro Aretino e il pittore Andrea Schiavone.

La figura del Groto rappresentata su uno stemma comunale lo rende uno dei personaggi simbolo del Veneto

Il nostro viaggio regionale sulle orme del Groto si conclude nel Delta del Po, territorio che ha assunto l’attuale conformazione grazie all’intervento realizzato dai veneziani nei primi anni del 1600 e detto “Taglio di Porto Viro”. Operazione caldeggiata dal Cieco d’Adria, come sopra detto, davanti al Senato Veneto. O Venezia piena di tanti porti aggiungi a tanti quest’altro ancora. Fa questo porto, che sia veramente il porto dove apporterà ogni bene, e la porta donde entrerà ogni abbondanza. Fa questo Porto Viro, porto maschio, porto uomo, anzi che non più Porto Viro, ma Porto Vero si chiamerà. Così si espresse il Groto. Da questa imponente opera idraulica derivò il territorio identificato attualmente con il Comune di Taglio di Po.

Personaggi Simbolo Del Veneto Itinerario

Nello stemma comunale di questo paese deltizio, infatti, è riconoscibile la figura del Cieco d’Adria che indica il luogo dove tagliare il Po per deviare il corso del fiume. In tutta la regione nessun altro Comune raffigura nel suo stemma un personaggio legato alla storia locale. Anche questo lo rende uno dei personaggi simbolo del Veneto.

Personaggi simbolo del Veneto: un itinerario dedicato al Groto ultima modifica: 2020-05-22T08:50:00+02:00 da Letizia Guerra
To Top