CULTURA LO SAPEVI CHE

Adria, le origini del suo nome tra filologi e scienziati.

Piazza Carlo Bocchi, Lapide Citazioni Storiche (adria)
23794,23621,23301,23151,23125,23016,22995,22932,22910,22896,22872,22847

Vuoi aggiungere delle "Foto" a questa sezione? Aggiungi

Negli articoli precedenti, seguendo il filo del racconto di antichi autori, abbiamo spesso parlato delle origini anche mitologiche della nostra città e del suo nome. Abbiamo visto tirare in causa gli Achei e Diomede. Abbiamo sentito le storie su Jone e su suo padre, Adria. Sono entrati nel nostro storico palcoscenico i Pelasgi, con il loro re Atri (Adriano). Ora, andiamo al di là del mito. Vediamo come, nel tempo, filologi, storici e archeologi hanno spiegato la vexata quaestio. Anche questa è Adria. Adria e il suo nome. Un’altra tessera del meraviglioso mosaico che è la sua, la nostra, storia.

Adria e il suo nome - Epigrafe Umbra

Epigrafe in alfabeto umbro conservata nel museo di Gualdo Tadino

I filologi: Mommsen e Bocchi

Basandosi sulle possibili derivazioni filologiche, numerosi studiosi hanno attribuito al nome della nostra città diversi significati e origini. Christian M. T. Mommsen, ad esempio, intorno alla metà del XIX secolo, vorrebbe, per Adria, un’origine umbra. Egli, difatti, sostiene, che il nome significhi città nera. Ma, al di là di un risicato riscontro con la parola latina ater (oscuro, nero), null’altro pare sostenere questa ipotesi. Benvenuto Bocchi, padre di Francesco, ritiene, invece, che il nome origini dalla lingua fenicia. Il nome Adria, dunque, vorrebbe dire città forte. E, a conforto di questa tesi, padre e figlio richiamano il fatto che, in Medio Oriente, molti sarebbero i luoghi che portano nomi similari.

Adria e il suo nome - Museo septem maria

Adria, il museo Septem maria in una bella foto dall’alto (foto Andrea Giribuola)

I filologi: Mazzocchi, Müller e Brizio

Ci sono altri filologi, come il Mazzocchi, che si rifanno ai fenici. Egli individua, nel nome Adria, il significato di città aperta, priva di mura. Il Müller, invece, si riallaccia alla cultura delle popolazioni peninsulari autoctone e avanza il significato di luogo dove si espandono le acque. Acque, però, che, in origine, sono piuttosto modeste, in quanto solo un ramo del fiume Po, all’epoca, attraversa il territorio adriese per gettarsi nel mare. Secondo Brizio, invece, l’origine del nome è da ricercarsi nel mondo ellenico. Adria, pertanto, significherebbe luogo privo di boschi.

Adria e il suo nome - Torre campanaria

Adria, la torre campanaria della Cattedrale

Gli scienziati: la bizzarra teoria di Gamurrini,

Gian Francesco Gamurrini vorrebbe far discendere il nome della nostra città dal sanscrito Adri, ossia montagna. Secondo lo storico aretino, infatti, il termine, per estensione può avere anche il significato di terra. La terra che, secondo questa ardita teoria, i naviganti dell’epoca cercano, desiderosi di un approdo.

Adria e il suo nome - Giardini Scarpari

Adria, giardini Scarpari

Gli scienziati: l’Abate De Vit e Monsignor Pozzato

L’Abate Vincenzo De Vit, sostiene che Adria abbia origini pelasgiche e che il suo nome vanti radici semitiche. La chiave di questa dubbia interpretazione, sta nell’esistenza di un ramo del Po chiamato Fossa Philistina, che, però, nulla ha a che fare con la Palestina. Al di là, infatti, della labile possibilità di una presenza storica dei Pelasgi nell’area, il nome del tratto di fiume in parola deriva dallo storico e militare Filisto di Siracusa. Monsignor Filippo Pozzato, storico locale, ritiene che il nome di Adria, come quelli di Atri e Velletri, derivi da Hethei. Ed Hethei è il nome di quelli che noi chiamiamo Ittiti e che, nella Bibbia, vengono chiamati Kattim.

Adria e il suo nome - Villa Mecenati

Adria, il parco e la villa Mecenati, sede del conservatorio A. Buzzolla

Adria etrusca, porto orientale, città della luce

Gli Etruschi, intorno al III secolo a. C., si muovono alla conquista dell’Italia settentrionale. Alcuni gruppi si insediano nel territorio adriese e, da quel momento, vengono indicati come Atriates: Orientali. Atrium, nella lingua di quel popolo, significa anche giorno, luce. E ad est sono orientati gli atri dei templi, delle case e delle tombe degli etruschi. Gli Atriates Tusci collocano il loro centro commerciale, il loro porto orientale più importante nella nostra città, battezzandola Atria: la città del levante e il mare antistante diviene Atriaticum, il mare orientale. Adria e il suo mare. Adria e il suo nome. Un altro piccolo mistero risolto.

Enrico Naccari

Autore: Enrico Naccari

Nato ad Adria nel 1961, ha lavorato in Italia e all’estero. È appassionato di storia e di gastronomia.

Adria, le origini del suo nome tra filologi e scienziati. ultima modifica: 2019-05-13T09:00:20+02:00 da Enrico Naccari

Commenti

To Top