GLI ADRIESI RACCONTANO ADRIA

itAdria

CHIESE TRADIZIONI

I Presepi nelle Chiese di Adria: una tradizione che si mantiene viva

Gruppo Premiati

Il presepe della Basilica della Tomba si aggiudica il primo premio della 20^ edizione del Concorso Presepi nelle Chiese promosso dalla Pro Loco di Adria. Si tratta di un presepe artistico realizzato da un gruppo di volontari e appassionati. Un allestimento molto suggestivo e di ottima qualità artistica. La Giuria ha apprezzato la rappresentazione scenografica armoniosa e ben proporzionata. Sul primo gradino del podio anche il Presepe della Chiesa di Cà Garzoni. Esso si distingue per una rappresentazione molto accurata e ricca di minuziosi particolari. In questo caso la giuria ha apprezzato la scenografica ambientazione in cui predomina la pietra come simbolo di nascita e rinascita.

I Presepi nelle Chiese - gli autori davanti al Presepe della Chiesa della Tomba
Gli autori davanti al Presepe della Basilica Santa Maria Assunta (Tomba)
Presepe della Chiesa di Cà Garzoni
Presepe della Chiesa di Cà Garzoni

Molti i Presepi nelle Chiese ispirati alla natura

I Presepi nelle Chiese del Comune di Adria sono molto suggestivi. Quest’anno molte sacre rappresentazioni traggono ispirazione dalla natura. Un esempio è il Presepe della Chiesa di San Francesco di Bottrighe. Curato da molti anni dal bottrighese Graziano Bolzoni e da alcuni collaboratori, raffigura un paese di montagna. La sacra rappresentazione della Chiesa di San Vigilio, invece, si ispira alle tradizioni del Trentino. All’interno della Chiesa, infatti, è stato portato un abete alto circa 8 metri sotto il quale è stato realizzato il Presepe. La Natività della Chiesa del Cristo Divin Lavoratore è posta  addirittura all’interno di un tronco d’albero scavato.

I Presepi nelle Chiese: Presepe della Chiesa del Cristo Divin Lavoratore
Presepe della Chiesa del Cristo Divin Lavoratore

Il Presepe della Chiesa del Patrocinio di Baricetta, realizzato da alcuni giovani ha nell‘attualizzazione del messaggio il suo valore aggiunto. Gli autori, infatti, hanno voluto puntare l’attenzione sul degrado dell’ambiente per mano dell’uomo portandoci tutti a riflettere sui nostri egoismi. I ragazzi hanno spiegato, quindi, che per sconfiggere l’aridità del mondo dobbiamo lasciarci toccare il cuore da Gesù. Il loro Presepe rappresenta difatti una natura viva  e rigogliosa vicino alla Sacra Famiglia. Quando ci si allontana il paesaggio è inquinato e desertificato e i fiumi sono senz’acqua.

I risultati del Concorso annunciati durante la cerimonia di premiazione

La giuria, composta da Sandra Bedetti, Alessandro Cannatà, Alessandro Ceccotto e Lucia Tiozzo, ha visitato i Presepi il 2 gennaio. Ha valutato ciascuna realizzazione con un punteggio, secondo parametri prestabiliti. Questi i risultati annunciati durante la partecipata cerimonia di premiazione avvenuta presso la Parrocchia della Tomba. 1° premio ex aequo: Presepe della Basilica Santa Maria Assunta di Adria e Presepe della Chiesa delle Stimmate di S. Francesco di Cà Garzoni. 2° premio: Presepe della Chiesa del Patrocinio di Baricetta.  Tre i 3° premio ex aequo. Sono il Presepe della Chiesa Santuario Madonna dell’Autista di Valliera, il Presepe della Chiesa Parrocchiale San Francesco di Bottrighe. Terzo premio ex aequo anche al Presepe della Chiesa Cattedrale di Adria.

Premiazione Presepe Baricetta - i ragazzi ricevono targa e attestato
Momento della Premiazione con i realizzatori del Presepe della Chiesa di Baricetta

Oltre ai riconoscimenti per i primi classificati sono tre i premi speciali previsti dalla Pro Loco. Uno è intitolato a Daniele Cattozzo che la giuria ha assegnato al Presepe della Chiesa Parrocchiale di San Vigilio di Adria. Al Presepe della Chiesa Parrocchiale Cristo Divin Lavoratore di Adria è andato il premio speciale dedicato alla memoria di Mara Crepaldi. Il premio speciale dedicato alla memoria di Luigi Stefani è stato assegnato, infine, al Presepe della Chiesa di Sant’ Andrea di Adria.

presepe della Chiesa di Sant'andrea
Il Presepe della Chiesa di Sant’andrea

La realizzazione del Presepe una tradizione da rivitalizzare

Nella lettera apostolica Admirabile signum (01/12/2019) sul significato del Presepe, Papa Francesco richiama al valore della rappresentazione della Natività. Il Pontefice si augura che questa pratica non venga mai meno. Egli spera che, là dove fosse caduta in disuso, possa essere riscoperta e rivitalizzata. La Pro Loco, incoraggiata, quindi, anche da queste parole, non farà mai calare l’attenzione su questa bella tradizione. Il traguardo dei vent’anni del Concorso dei Presepi in Chiesa lo testimonia.
A breve tutte le foto dei Presepi e della cerimonia si potranno trovare sul sito della Pro Loco di Adria.

Letizia Guerra

Autore: Letizia Guerra

Da molti anni sono impegnata attivamente nell’associazionismo cittadino perché innamorata della mia Città e della mia Terra. Amo mettermi alla prova in nuovi progetti e accettare nuove sfide, conversare, soffermarmi a guardare il mare, un tramonto o un cielo stellato. Ho suonato il pianoforte, ho praticato danza, ho dipinto e continuo a coltivare queste passioni artistiche, ma non contemporaneamente!
I Presepi nelle Chiese di Adria: una tradizione che si mantiene viva ultima modifica: 2020-01-22T08:50:00+01:00 da Letizia Guerra

Commenti

To Top