MONUMENTI SCUOLA

Una storia di classe: le V elementari scoprono il museo della cattedrale

2 Tesoro

L’entusiasmo ci accompagna sempre quando raccontiamo sulle nostre pagine della riscoperta delle proprie origini attraverso i numerosi musei adriesi. In particolare, se sono i più giovani  ad esserne protagonisti. Uno specifico programma della scuola primaria Vittorino da Feltre dell’Istituto comprensivo Adria Uno, li vede coinvolti in un percorso di studio specifico per ragazzi. Le V elementari della scuola primaria stanno studiando la storia millenaria della cattedrale per mezzo del suo museo.  Abbiamo avuto modo di conoscere gli insegnati ideatori del progetto Arte e Fede Monica Sacchetto e Sara Mottaran che ci hanno raccontato questa splendida esperienza culturale con cui tramite, questo articolo vogliamo rendervi partecipi.

Ogni singola area del museo disegnata riprodotta e analizzata dai ragazzi prima in aula

Alunni di una scuola primaria in classe

Come redazione abbiamo visto tra le mani delle insegnati, alcuni di questi veri e propri manuali che ognuno dei ragazzi ha prodotto in classe  ed analizzato per ogni singola area museale dalle origini, quadreria alla sala del tesoro fino alle vesti. Vere e proprie guide personali della struttura ricche di descrizioni e disegni nutrite di informazioni e personalizzate secondo la propria sensibilità. Un lavoro di studio sui singoli pezzi storici impreziositi di commenti cui le insegnanti  hanno sapientemente loro trasmesso e fatto apprezzare, in modo ineguagliabile.

Una apertura straordinaria del museo solo per loro: Mercoledì 6 Febbraio

Museo della Cattedrale- Niccolò Paganin illustra ai ragazzi di V elementare le varie aree tematiche

A completare questo percorso le insegnanti hanno organizzato la visita al Museo perché i ragazzi possano rendersi consapevoli che lo studio fin li prodotto ha una realtà ben consolidata nella propria città. Organizzata dai volontari della struttura, sempre disponibili con la loro passione a condividere la bellezza e l’arte sacra tramandata da secoli. È stato Niccolò Paganin mattatore e guida del museo della cattedrale a sostenere questa dura prova con visitatori attenti e minuziosamente già preparati a ciò che andavano a visitare. Qui grazie alla sua sapiente collaborazione, hanno avuto l’occasione di di scrutare in modo ravvicinato il prezioso graduale romano unico al mondo del 1500 che era conservato nell’archivio Capitolare della Cattedrale, i vasi sacri ed i reliquiari di inestimabile valore storico e artistico. I Sacri paramenti appartenuti ai prelati che si sono succeduti nella guida pastorale della diocesi .

Interessati alle proprie radici e protagonisti della storia

Museo della Cattedrale- Ingresso

Ci riferisce Niccolò Paganin che ha voluto porre una domanda alla fine della visita ad un alunno chiedendo se la visita sia stata interessante, lo stesso alunno ha così risposto:« È stato interessante vedere dal vivo ciò che da mesi abbiamo letto e studiato durante le ore di lezione, poiché la millenaria storia della nostra diocesi è una testimonianza vivente delle radici della nostra tradizione, arte e cultura» Con la risposta riferita di questo alunno, del genere possiamo sicuramente affermare che questo percorso  Arte e Fede, abbia in se il seme di un radicale cambiamento nel sentirsi parte non spettatori della storia. L’opera museale della Cattedrale, con insegnanti  quali Monica Sacchetto e Sara Mottaran, attenti alla valorizzazione culturale con Arte e Fede troverà sempre più spazio nell’insegnamento delle proprie origini. Regola prima per essere cittadini consapevoli della propria storia, ad iniziare  dalla scuola primaria.

Nuove generazione e Adria Storica

Museo della Cattedrale- il pensiero lasciato dai ragazzi di V nel libro che raccoglie le firme dei visitatori.

Adria si presenta così, alle nuove generazioni come testimonianza viva e reale di un passato glorioso. Programma teso ad insegnare ai giovani alunni del presente ad essere custodi delle proprie bellezze e tesori e guardare con orgoglio alla propria storia. Tutto questo rappresenta per le future generazione, a nostro avviso una grandissima prospettiva lavorativa e di incontro con l’industria turistica. Solo attraverso la valorizzazione di queste opere possibile. La lungimiranza di insegnanti così non si potrà fare altro, con giovani capaci e valorizzati di svilupparsi senza eguali.

Si ringrazia per la collaborazione al presente articolo Niccolò Paganin guida del Museo della Cattedrale di Adria

Doati Marco

Autore: Doati Marco

Molta osservazione e poco ragionamento conducono alla verità, molto ragionamento e poca osservazione conducono all’errore. (Alex Carrel)

Una storia di classe: le V elementari scoprono il museo della cattedrale ultima modifica: 2019-02-11T14:46:54+00:00 da Doati Marco

Commenti

To Top