CIBO TRADIZIONI

Arriva la Pasqua: a tavola con i piatti tipici adriesi e polesani una sorpresa garantita

La Pasqua polesana -uova sode
22741,22629,22487,22482,22381,22385,22289,22271,22180,22062,22022

Vuoi aggiungere delle "Foto" a questa sezione? Aggiungi

La primavera è iniziata e ci stiamo avvicinando ad una festività molto importante la Pasqua una festa carica di significato soprattutto per il mondo cattolico. Come  sappiamo ogni festività religiosa importante o non, ha influenzato in qualche modo la cultura culinaria italiana ognuno con le proprie specialità. Scopriamo ora insieme, le tradizioni e li piatti della Pasqua locali.  Adria in particolare, ha le sue tradizioni e preparazioni per questo giorno che raccontano, delle nostre origini contadine legate al folclore popolare.

I dolci tipici della Pasqua

La Pasqua polesana

Oggi l’uovo di cioccolato, che solitamente si regala ai più piccoli, rappresenta l’aspetto più commerciale di questa festa. Poiché racchiude al suo interno sorprese e regali di ogni tipo. In un passato non troppo lontano, le usanze per le festività pasquali erano molto più semplici. Infatti il dolce tipico della pasqua polesana erano le pasqualine, un dolce realizzato con ingredienti semplici e genuini che tutta la famiglia condivideva alla fine del pranzo pasquale.

Le pasqualine e l’esse i tipici dolci adriesi

La Pasqua polesana

Pasqualina

Valutando gli ingredienti di questo dolce sarà ovvio paragonarlo all’esse adriese unica differenza è la forma rotonda e una incisione nella pasta a forma di croce ricavata sulla parte superiore.  Infatti le Pasqualine erano realizzate con un impasto composta da farina, zucchero, uova, latte, lievito e burro. Questo particolare, non è un dettaglio così strano, in quanto, come già citato in precedenti articoli, l’esse è per credenza popolare un dolce che rappresenta la rigenerazione. Proprio nel periodo pasquale si celebra infatti l’importante avvenimento religioso, ossia la resurrezione di Gesù Cristo. Inoltre, questo periodo è anche un momento di passaggio, in cui avviene il risveglio della natura grazie all’arrivo della stagione primaverile. Ad Adria esempio abbiamo Adria in Fiore giunta alla sua 13^ edizione che annuncia l’arrivo della bella stagione.

Il cozzo delle uova: antica tradizione adriese

La Pasqua polesana

Uova decorate.

Una tradizione pasquale amata da grandi e piccini adriesi (il luogo d’incontro nel passato per l’esercizio di questa sfida pasquale era la Piazza del Duomo) è sicuramente il cozzo delle uova sode. Questa antica tradizione consiste in una sfida in cui i partecipanti fanno appunto “cozzare” due uova sode l’una contro l’altra. Vince chi dopo vari duelli avrà ancora il proprio uovo intatto. Questa competizione, oltre allo scopo ludico, nasconde un significato particolare. Infatti, questa pratica sarebbe un buon augurio. Poiché si crede che la rottura dell’uovo rappresenti una nuova nascita, così come il pulcino esce dall’uovo rompendo il guscio. Al termine di questa competizione ovviamente le uova sode non vengono buttate, ma si mangiano in compagnia.

La pinsa de Pasqua

La Pasqua polesana

Pinsa de pasqua.

Questo ci permette anche di ricollegarci ad un’altro piatto del territorio che prevede l’utilizzo delle uova sode. Si tratta di una torta salata denominata la Pinsa de Pasqua a base di Spinaci ricotta e appunto uova sode. Questa preparazione viene servita  come piatto unico, la si può preparare come antipasto sostanzioso, o un secondo leggero. Per chi volesse riuprodurla facilmente per il pranzo di pasqua questa preparazione è di facile esecuzione. Si tratta infatti di una pasta brisé farcita con spinaci bolliti, ricotta fresca sale pepe e un po’ di noce moscata. Alla fine prima di ricoprire il tutto con un’altra sfoglia di pasta brisé si aggiungono le uova sode tagliate a metà. Il risultato sarà un’ottima torta salata genuina e tradizionale.

Non ci resta ora che augurare ai lettori, una Buona Pasqua ognuno in compagnia con i propri cari magari degustando proprio questi piatti semplici ma doverosamente dell’antica trazione adriese e polesana in generale.

Matteo Corazza

Autore: Matteo Corazza

Sono un laureato in Scienze e Cultura della Gastronomia e della Ristorazione presso l’università di Padova. Da sempre appassionato di cucina, ma non solo poichè grazie al mio percorso di studi sono riuscito ad approfondire gli aspetti socio culturali e storici legati al mondo dell’enogastronomia appassionandomi anche alla storia e alle tradizioni del territorio.

Arriva la Pasqua: a tavola con i piatti tipici adriesi e polesani una sorpresa garantita ultima modifica: 2019-04-19T17:47:52+02:00 da Matteo Corazza

Commenti

To Top